• cricchementali@gmail.com

HATED. Gli occhi del demone di Angelica E. Moranelli | Segnalazione

HATED. Gli occhi del demone di Angelica E. Moranelli | Segnalazione

HATED. Gli occhi del demone

Angelica E. Moranelli

 

«Chiamami per nome»
«Veil».
«Sai cosa vuol dire nella mia lingua?»
«Non ne ho idea»
«“Odiato”». I suoi occhi brillano alla luce dell’alba. «Doveva fare paura. Ma tu riesci a farlo sembrare innocuo».

 

Il demone dagli occhi verdi. La cacciatrice dai capelli di fuoco.

Un fantasy in cui l’amore è un atto di ribellione.

 

Le strade di Isy e Veil si sono incrociate in una notte di sangue e tempesta e, da allora, non si sono più separate.

Isy era solo una bambina il giorno in cui i demoni hanno fatto a pezzi sua madre: suo padre l’ha addestrata perché diventasse una Cacciatrice, come lui.

Veil aveva solo undici anni quando suo padre è stato ucciso da un Cacciatore: ora segue in catene la figlia dell’assassino di suo padre e sarà venduto ai Monaci, diventando carne da macello per i loro esperimenti.

Costretti da un destino beffardo, la cacciatrice e il demone affrontano da anni, uniti dalle catene e separati dai pregiudizi, l’estenuante viaggio in un mondo brutale in cui la Natura si è riappropriata del pianeta, seppellendo le città e la maggior parte delle creazioni umane.

Ruderi di case e carcasse di automobili, luna park abbandonati e cimiteri dimenticati fanno da sfondo a una guerra sanguinosa che dura da secoli, quella fra gli Uomini e la loro Nemesi: i Demoni.

In questo mondo in rovina, dominato dalla superstizione e da una feroce teocrazia, Isy e Veil dovranno affrontare l’odio dei nemici, il disprezzo dei loro simili, le atrocità di esseri senza scrupoli e i tranelli di una Natura crudele che li ha messi al mondo nell’odio ma non li ha resi immuni all’amore.

COMMENTO

La storia di HATED. Gli occhi del demone inizia nel 2015, con un breve racconto che vince il primo concorso letterario organizzato dal blog “Le Tazzine di Yoko”.

Isy e Veil, in poche battute, sono riusciti a conquistare il cuore di diversi lettori e questa è la ragione per cui ho voluto dare a questi due personaggi e al loro amore appassionato, coraggioso e oscuro, una storia reale con un vero finale. Nel racconto non c’era stato tempo per approfondire il passato di Isy e Veil, né il loro futuro. Inoltre, non avevo avuto il tempo di descrivere l’ambientazione o le relazioni fra demoni e umani. Il romanzo mi ha permesso di fare luce su tutti questi aspetti: ho ambientato la storia in un futuro imprecisato, in cui la Natura si è riappropriata del pianeta, seppellendo le città e la maggior parte delle creazioni umane. Isy e Veil vivono in un mondo costellato di ruderi di case e carcasse di automobili, luna park abbandonati e cimiteri dimenticati, un mondo inospitale, che fa da sfondo a una guerra costante tra uomini e demoni, in mondo in cui le regole della selezione naturale sono violente e spingono all’odio, non solo tra popoli diversi ma anche tra simili.

La mia intenzione era di scrivere una storia che parlasse del momento difficile che il nostro pianeta sta vivendo: crisi ecologica, fanatismo religioso, pregiudizi e guerre civili: volevo che questi sentimenti terribili facessero da sfondo a una storia d’amore tra due persone nate per odiarsi.

Può un amore appena nato sopravvivere a un odio vecchio di millenni?

La risposta è questa storia: un fantasy in cui l’amore è un atto di ribellione.

 

INFO TECNICHE

 

© Homo Scrivens s.r.l.

Uscita: 14 novembre 2019

Autore: Angelica Elisa Moranelli

Collana: Dieci

Info: pp. 256 – 14×21 – brossura

ISBN: 9788832781366

Prezzo: € 16

HATED. Gli occhi del demone è disponibile in tutte le librerie e online su:

HOMO SCRIVENS (spese di spedizione gratuite): https://bit.ly/33Msymn

AMAZON: https://amzn.to/2OaaBHQ

FELTRINELLI: https://bit.ly/2pm2nEa

MONDADORI: https://bit.ly/32MaO9x

IBS: https://bit.ly/35b3eXF

 

BIOGRAFIA AUTRICE

Angelica Elisa Moranelli è laureata in Lettere e ha una specializzazione post-laurea in Etruscologia. È autrice, editor e copywriter freelance e, per non farsi mancare niente, professoressa d’italiano e storia. Le sue origini sono calabresi, è nata a Napoli ma vive a Salerno col suo compagno, in una casa con un fornito angolo-bar, dove trova spesso ispirazione per le sue storie.

Gestisce un blog in cui parla di libri, film, serie tv, viaggi. È autrice della saga fantasy, Armonia di Pietragrigia, e della serie romantico-umoristica Dafne & l’Amore. Col suo romanzo inedito Judi Ghost e il mistero dell’Isola Senzanome si è classificata Terza al Premio Battello a Vapore 2017.

Ingurgita litri di tè, ama i film di Tarantino, la musica darkwave e shoegaze e qualunque cosa abbia gli zombie dentro.

Nella vita reale non parla mai di se stessa in terza persona.

Stefania Siano

Stefania Siano è autrice di libri fantasy e blogger di “Cricche mentali di un’aspirante scrittrice”(www.stefaniasiano.com), uno spazio web in cui tratta di libri e collabora con varie case editrici tra cui Rizzoli, Bompiani e DeA. È laureata in conservazione e restauro dei beni culturali, ma le sue passioni sono la scrittura e la lettura. Nel 2011 vince il suo primo concorso letterario con il racconto il Dott. A-Z e nel 2015 esce il libro d’esordio “Dov’è Alice?” con Lettere Animate Editore. Nel 2017 auto-pubblica il primo racconto della serie fantasy orientale “Aki il Bakeneko”. Nel 2019 segue la pubblicazione urban fantasy de "La maledizione di Solarius" con Plesio Editore e l'albo illustrato realizzato con Paola Siano "Piccolo Incubo e Dolce Sogno" edito Officina Milena. Le copertine e le illustrazioni dei suoi lavori sono realizzati dalla sorella illustratrice Paola Siano. Le pubblicazioni: -2019- Piccolo Incubo e Dolce Sogno edito Officina Milena (https://amzn.to/33TrsFt) -2019 - La maledizione di Solarius edito da Plesio Editore (https://amzn.to/32U9NfB) -2017 - Aki il Bakeneko autopubblicato (https://amzn.to/2CPbGiE) -2015 - Dov'è Alice? edito da Lettere Animate (https://amzn.to/2Wn9fN2)

Invia il messaggio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.