• cricchementali@gmail.com

Intervista a Eleonora Scali

Intervista a Eleonora Scali

Eleonora ScaliPresentati.
Sono nata a Firenze. Dopo la laurea alla Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori, ho lavorato quasi vent’anni in grandi aziende del centro e nord Italia come addetta stampa e relazioni esterne.

Come è nata la passione per la scrittura?
Dal 2005 ho iniziato a indirizzare la mia passione di scrittrice dal lavoro tecnico-giornalistico alla narrativa. Ho frequentato seminari e laboratori di scrittura e iniziato a pubblicare racconti su riviste letterarie. Nel 2012 ho esordito col romanzo “Un fiume di guai” edito da E-pigraphe, un’opera di estrema attualità visti i recenti scandali di mafia capitale, perché affronta proprio il tema delle infiltrazioni malavitose nelle istituzioni e nel tessuto economico. Il mio secondo lavoro, dal titolo “Uomini bestiali e animali umani”, è appena uscito a cura di Lettere Animate Editore.
Qual è il tuo stile?
Ironico e sarcastico. Mi piace far riflettere il lettore su temi anche scottanti o scomodi con leggerezza, possibilmente strappandogli un sorriso. Per apprezzare ciò che scrivo è sicuramente necessario uno spiccato senso dell’umorismo.
Il genere letterario che preferisci di più?
Leggo di tutto, dai classici ai contemporanei, sia autori stranieri che italiani. Recenti letture che mi sono rimaste nel cuore sono ad esempio: Cecità di Saramago, Gli sdraiati di Michele Serra, La trilogia della città di K di Agota Kristof. Tutti bellissimi e completamente diversi uno dall’altro.
Quale genere letterario non ti piace?
Non amo molto i fantasy e i romanzi storici, ma devo dire che ne ho letto qualcuno davvero meritevole.
Come nascono le tue storie? E, i tuoi personaggi? Ti immedesimi in loro?
Quando scrivo mi ispiro sempre alla realtà. Di solito l’ideazione della storia parte da un messaggio che Uomini bestiali e animali umanivoglio dare. “Uomini bestiali e animali umani” ne è l’esempio lampante. Con quest’opera, che è un’antologia di racconti, volevo dare il mio punto di vista su vari aspetti della vita attuale: bullismo, maternità, politica, sfruttamento degli animali, delinquenza giovanile, omofobia, razzismo. Riguardo ai personaggi, li costruisco in modo funzionale alla storia ma per fare in modo che siano credibili e verosimili pesco dalla vita di tutti i giorni. Persone che incontro, che ho conosciuto, delle quali mi è stato raccontato o ho letto qualcosa. Il commendatore del racconto “L’incidente” ad esempio è la macchietta di un mio vecchio datore di lavoro, la madre psicopatica di “Un uomo fortunato” è l’estremizzazione della mamma di un mio amico, il bulletto di “Nebbia e Nuvola” è ispirato a certi figli di papà della Milano bene che ho incontrato quando vivevo in quella città.

Come è nata la tua ultima opera?
Il libro è nato per caso, un po’ alla volta. Mi interessava scrivere di un argomento e lo facevo. Completato un racconto lo mettevo in un cassetto conscia che difficilmente un editore prende in considerazione un singolo racconto e che perfino una raccolta di racconti spesso incontra poco interesse sia editoriale che di pubblico. Pian piano gli scritti sono diventati parecchi e mi sono resa conto che molti avevano un filo comune, l’attualità e gli animali, forse perché li amo moltissimo ne infilavo sempre uno nella storia. Così ho raccolto in un’antologia quelli che avevano queste caratteristiche e li ho mandati a vari editori. Lettere Animate ha risposto dopo pochissimo dicendo che le mie storie l’avevano incuriosito.

Stai lavorando a qualche altro libro?
Da alcuni anni mi sono data alla letteratura per l’infanzia. Ho ideato una collana di favole personalizzate per bambini sotto il marchio “My fairy tale”. Trovo comunque il tempo anche per altri progetti. Ho da poco terminato un libro di viaggio dal titolo provvisorio “Il Polo Opposto” che è in fase di revisione.
Il tuo sogno?
Essere letta da tanti e che i miei lettori si divertano.
Contatti:
Pagina del libro UOMINI BESTIALI E ANIMALI UMANI: https://www.facebook.com/uominibestialieanimaliumani?fref=ts
Profilo Facebook: https://www.facebook.com/eleonora.scali.7?fref=ts
Pagina delle FAVOLE PERSONALIZZATE:  https://www.facebook.com/favole.personalizzate.Myfairytale/?fref=ts
Link acquisto
Amazon // Bookrepublic
Stefania Siano

Stefania Siano è autrice di libri fantasy e blogger di “Cricche mentali di un’aspirante scrittrice”(www.stefaniasiano.com), uno spazio web in cui tratta di libri e collabora con varie case editrici tra cui Rizzoli, Bompiani e DeA. È laureata in conservazione e restauro dei beni culturali, ma le sue passioni sono la scrittura e la lettura. Nel 2011 vince il suo primo concorso letterario con il racconto il Dott. A-Z e nel 2015 esce il libro d’esordio “Dov’è Alice?” con Lettere Animate Editore. Nel 2017 auto-pubblica il primo racconto della serie fantasy orientale “Aki il Bakeneko”. Nel 2019 segue la pubblicazione urban fantasy de "La maledizione di Solarius" con Plesio Editore e l'albo illustrato realizzato con Paola Siano "Piccolo Incubo e Dolce Sogno" edito Officina Milena. Le copertine e le illustrazioni dei suoi lavori sono realizzati dalla sorella illustratrice Paola Siano. Le pubblicazioni: -2019- Piccolo Incubo e Dolce Sogno edito Officina Milena (https://amzn.to/33TrsFt) -2019 - La maledizione di Solarius edito da Plesio Editore (https://amzn.to/32U9NfB) -2017 - Aki il Bakeneko autopubblicato (https://amzn.to/2CPbGiE) -2015 - Dov'è Alice? edito da Lettere Animate (https://amzn.to/2Wn9fN2)

Invia il messaggio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.