Intervista a Fabio Andruccioli

Presentati.
Ciao, sono Fabio, nella vita vera mi occupo di web marketing, cercando nel frattempo di essere un bravo marito (ma qui mia moglie potrebbe avere da ridire) e babbo. Ah, poi ogni tanto scrivo…

Come è nata la passione per la scrittura?
La passione per la scrittura nasce quando ero ancora bambino: ricordo i primi racconti scritti nei quaderni o con la vecchia macchina da scrivere di mio nonno. Ma sicuramente nasce in parallelo alla passione per la lettura.

Qual è il tuo stile?
Mi piace scrivere “all’antica”: i miei insegnanti di scrittura creativa si lamentano dei dialoghi indiretti, delle allusioni che uso al posto delle descrizioni accurate, dei periodi brevi. Ma se mi impegno (e se si vuole pubblicare con una casa editrice è necessario) supero tutti questi miei “difetti di stile”.

Il genere letterario che preferisci di più?
Mi piace scrivere weird, sword and sorcery, fantasy e fantascienza. Come lettore… gli stessi generi.

Quale genere letterario non ti piace?
In generale mi piacciono quasi tutti i generi, ma probabilmente non mi vedrete mai sfogliare “50 sfumature di grigio”…

Come nascono le tue storie?
In alcuni casi un’idea estemporanea, un articolo di giornale, una ricerca (ad esempio per la serie Il Cacciatore di Incubi il folklore locale). Una volta che l’idea è ben chiara in mente e la trama delineata, il resto è quasi automatico.

In genere ti immedesimi nei tuoi personaggi?
Sicuramente mi immedesimo nei personaggi, ma cerco di mettere un po’ di me in tutti i protagonisti (e anche negli antagonisti…). Se ti immedesimi troppo in un solo personaggio, poi rischi di “volergli troppo bene”.

Come è nata la tua ultima opera?
Solitamente scrivo racconti, quindi ho lavorato su più progetti contemporaneamente. È appena uscito “Il tramonto dei Gufi”, un racconto di fantascienza sociale per Delos Digital che nasce da alcune notizie sull’utilizzo dei rapaci per la guerra ai droni negli USA. Ad Agosto invece uscirà il terzo capitolo de Il Cacciatore di Incubi, “Il Libro del Comando”, ispirato al folklore e alle leggende dei Monti Sibillini, nelle Marche colpite dal terremoto (che è il seguito di “Il Cacciatore di Incubi” e “La Città Sotto il Mare”).

Stai lavorando a qualche altro libro?
Ho appena concluso la prima stesura di un racconto lungo, un hard-boiled ambientato in India, e sto lavorando su un altro paio di racconti: un sanguinoso Sword & Sorcery e un vaporoso steampunk. Ah, ovviamente ogni tanto scrivo racconti brevi weird per il secondo volume di Terrore Abissale.

Il tuo sogno?
Il mio sogno è scrivere un bel romanzo, visto che sono “specializzato” in racconti lunghi. Anche se ammetto che con l’avvento degli e-book, il racconto è tornato parecchio di moda per le case editrici digitali.

Contatti: https://www.facebook.com/f.andruccioli/https://www.fabioandruccioli.com/
Link acquisto: http://amzn.to/2uichEm

Per leggere il post di segnalazione di “Il Cacciatore di Incubi” e “La Città Sotto il Mare” Clicca qui


♥ AFFILIAZIONE AMAZON!
Cliccando sul link qui sotto e acquistando qualcosa, riceverò da Amazon un piccolo buono per acquistare nuovi libri in modo da aumentare i contenuti sul canale e sul blog! Grazie a chi lo farà ♥
https://www.amazon.it/?tag=cricchem-21

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *