• cricchementali@gmail.com

La Coscienza di Cain – Il Patto di Constance | Recensione

La Coscienza di Cain – Il Patto di Constance | Recensione

La Coscienza di Cain – Il Patto

Constance

Cain è un Ingannatore di anime.
Non prova sentimenti. È inquieto, ribelle e non conosce l’umiliazione della sconfitta.
Il suo unico desiderio è quello di sbarazzarsi della propria componente umana allo scopo di diventare un demone completo.
Un vincolo di sudditanza lo lega a Rafael Solano, dietro le cui sembianze di uomo di mezza età si nasconde una creatura malvagia dal passato misterioso, che si serve di lui per perseguire i propri scopi segreti.
Durante una missione affidatagli dall’odiato “padrone”, Cain si trova faccia a faccia con una ragazza dai poteri sbalorditivi, Alexandra Dominici, che si dimostra in grado di sventare i suoi piani diabolici. Incuriosito, il ragazzo si mette sulle sue tracce e le ruba l’anima per mezzo di un vile ricatto.
Tuttavia, il patto stipulato con la giovane umana e la sete di vendetta che nutre nei confronti di Rafael, gli costeranno cari.
Durante una sanguinosa battaglia nell’antico cimitero ebraico di Praga, il mezzo demone rischierà la morte per mano della Milizia degli arcangeli. Sopravvissuto miracolosamente ma torturato nel corpo da indicibili sofferenze, dovrà fare i conti con una lenta e dolorosa presa di coscienza che lo porterà a scoprire di essere attratto da Alexandra.
Ma il piano ambizioso di Rafael non ammette contrattempi. La lotta è iniziata e porterà i protagonisti ad affrontarsi nei vicoli antichi della Edimburgo sotterranea, dove l’ambiguo Cain si troverà, suo malgrado, a collaborare con i suoi presunti nemici tradendo invece coloro che considerava alleati… Nonostante tutto, è solo l’inizio e molte cose dovranno ancora accadere.

«Non voglio più lavorare per te.»
«Per quale motivo?»
«Perché non puoi darmi ciò che voglio.»
Il demone alzò le sopracciglia e spalancò le braccia.
«Davvero? Illuminami, che cosa vorresti?»
«Voglio diventare un demone completo.»

Una storia che parla di demoni, di magia e di anime, piena di intrighi e misteri.

La Coscienza di Cain è il primo volume di una saga urban fantasy che ha un’avvincente costruzione di trama e un ritmo serrato.

Il lettore conosce subito Cain, un ragazzo problematico dal carattere scorbutico ed egoista che mantiene ben salda questa sua armatura fatta di rabbia e crudeltà, e che allo stesso tempo nasconde qualcosa dietro: un passato non facile e un presente complicato. Un personaggio che mi ha incuriosito fin da subito per come è stato realizzato.  Cain è un Ingannatore di anime ed essendo per metà umano, il suo unico obiettivo è quello di eliminare ogni barlume di umanità per diventare un demone completo.

Poco dopo scopriamo anche la seconda protagonista di questa storia che è Alexandra Dominici, una ragazza che porta sulle spalle una maledizione/dono che ha fin da piccola. Ha la capacità di sentire delle voci e vedere delle presenze, per questo disagio si rifugia nella casa famiglia di Padre Gabriel. La storia prende piede velocemente con uno stile semplice e immediato. Quando Padre Gabriel scopre che ci sono altre persone che vivono la stessa situazione di Alexandra, la nostra protagonista decide di aiutarlo al fine di comprendere fino in fondo questo dono. In una di queste missioni la ragazza scombina i piani di Cain e tale imprevisto determina l’inevitabile intreccio delle loro vite.

I capitoli si alternano dal punto di vista di Cain a quello di Alexandra, ciò permette al lettore di entrare in sintonia con i due personaggi e trovo che l’autrice abbia gestito molto bene questa struttura dando il giusto spazio a entrambi. Personalmente mi ha molto affascinato Cain, sebbene sia un personaggio complesso e spesso crudele. Parliamo di un ragazzo che vuole cavarsela da solo nella vita, non ama le imposizioni e si presenta come un Ingannatore di anime crudele e forte. Sembra lasciarsi leggermente andare con Milla (una ragazza perdutamente innamorata di lui) che però quando gli dimostra affetto e dolcezza, Cain si ritira nella sua fortezza di rabbia, mostrando aggressività e riservandole parole cattive.

L’autrice fa un ottimo lavoro sulla caratterizzazione dei personaggi, in particolar modo sul perfido e narcisista Rafael, un demone che non ammette l’imperfezione, amante del lusso e della bellezza, machiavellico e astuto. Una perfetta figura oscura per questo urban fantasy. La scrittrice, in modo sintetico ed esaustivo, permette al lettore di scorgere nel passato di alcuni personaggi e a tal proposito mi sono piaciute molto le parti proprio di Rafael.

La coscienza di Cain è una storia piena di misteri, intrighi, avventure e i demoni si combinano alla perfezione con altre creature fantastiche come le streghe e i fantasmi. Il primo volume è pieno di combattimenti e prove da superare, l’autrice mette le basi solide per un seguito che promette altrettanta azione e un maggior sviluppo dei nostri protagonisti.

#Prodottofornitoda @Genesis Publishing

Stefania Siano

Blogger di "Cricche mentali di un'aspirante scrittrice", un piccolo spazio web dove essere informati sulle nuove uscite delle case editrici, sulle segnalazioni degli autori italiani e sulle mie recensioni (www.stefaniasiano.com) Non sono una giornalista e neanche una critica letteraria, sono semplicemente una ragazza che ama leggere e adora il mondo letterario. Il mio sogno nel cassetto? Pubblicare le mie storie fantasy e appassionare tanti lettori. Le mie pubblicazioni: 2017 - Aki il Bakeneko autopubblicato (http://www.stefaniasiano.com/aki-il-bakeneko/) 2015 - Dov'è Alice? edito da Lettere Animate (http://www.stefaniasiano.com/dove-alice/)

Invia il messaggio