• cricchementali@gmail.com

Archivio dei tag Giallo

ARIA DI NEVE di Serena Venditto | Recensione

ARIA DI NEVE

Serena Venditto

Ariel è una ragazza italo-americana che ha girato mezzo mondo e ora vive nell’adorata Napoli. Lavora come traduttrice di romanzi rosa dai titoli immancabilmente profumati di agrumi e, dopo quattro anni di fidanzamento e due di convivenza, è appena stata lasciata da Andrea, l’uomo perfetto, ispettore di polizia e compagno dolce e premuroso. In lei si aggrovigliano sconforto, delusione, rabbia, ma soprattutto la fastidiosa sensazione di vivere in una di quelle storie melense e scontate che le consentono di pagare l’affitto. È necessaria una svolta, qualcosa di tanto imprevisto quanto atteso. E così, facendosi coraggio Ariel si mette alla ricerca di un luogo dove ricominciare da zero, e presto si imbatte nel coloratissimo e disordinato appartamento di via Atri, dove vivono altri tre ragazzi: Malù, sagace archeologa con una passione per i romanzi gialli, Samuel, rappresentante di articoli per gelaterie di origini sardo-nigeriane, e Kobe, talentuoso quanto sgrammaticato pianista giapponese. Un terzetto strambo e caotico cui si aggiunge la presenza fissa di Mycroft, uno stupendo gatto nero dagli occhi verdi che, coi suoi eloquenti miagolii, non ha bisogno della parola per farsi capire alla perfezione. Ariel si sente subito a casa, e tra una chiacchiera in cucina, un concerto e una passeggiata in una Napoli infuocata di sole, le cose per lei riprendono a girare per il verso giusto, al punto che dimenticare Andrea sembra quasi possibile. Ma proprio allora un evento tragico che si consuma molto vicino ai coinquilini rimetterà tutto in gioco e sconvolgerà il microclima di via Atri. Un suicidio molto sospetto o un vero e proprio delitto della camera chiusa? Le “celluline grigie” di Malù non potranno che essere stuzzicate da questa sfida e l’archeologa-detective coinvolgerà tutto il gruppo nelle indagini, cui parteciperà anche Mycroft dando sfoggio di tutta la sua sottile, felina intelligenza.

 

Aria di neve, pensai. E ghiaccio. Troppo freddo per quella giornata torrida di giugno. Andai in bagno e riempii la vasca con tanta acqua bollente.
Aria di neve.

Finalmente sono qui per parlarvi di questa deliziosa lettura!

Avevo già sentito parlare di questa serie di Serena Venditto e appena ho visto la bellissima copertina, con l’elegante figura felina in primo piano, non ho resistito oltre.

Aria di neve ha tutte le caratteristiche di un classico giallo, ma con uno stile vivace e ironico

che dà una ventata di freschezza e di leggerezza alla storia.

Il lettore conosce subito Ariel, una ragazza italo-americana che adora la città di Napoli e che convive con Andre, un uomo che definisce il ragazzo perfetto. Peccato che questa perfezione svanisce nel momento in cui la lascia di punto in bianco, tutto ciò che le rimane è un triste biglietto con poche parole. Ariel cerca di voltare pagina, così decide di cambiare appartamento e vive con tre inquilini: Malù, Kobe e Samuel.

Insieme a questo gruppo abbiamo il gatto nero Mycroft che aiuterà i nostri personaggi a risolvere il caso di un suicidio sospetto. L’intesa del gruppo cresce man mano, ma trovo che la vera perla  sia il gatto che dà quel pizzico di “magia” con le sue intuizioni.

L’autrice realizza una storia che intrattiene il lettore, dissemina gli  indizi con abilità nello scenario della bellissima città del sud. Ho apprezzato molto l’ambientazione napoletana e traspare l’amore che prova l’autrice per Napoli perché con semplici espressioni e giochi di parole rende palpabile il calore del posto.

I personaggi sono ben caratterizzate, ma quelli che ho amato particolarmente sono la brillante Malù, che riesce a coinvolgere nelle indagini, e l’intelligente gatto Mycroft.

Se amate i gialli, i misteri da risolvere e se volete una storia ironica, dallo stile frizzante, allora catapultatevi nella lettura di Aria di Neve.

ARIA DI NEVE di SERENA VENDITTO

SERENA VENDITTO
ARIA DI NEVE

LA PRIMA INDAGINE DI MYCROFT, IL GATTO DETECTIVE
“Se siete disposti a credere che un gatto possa aiutare
una traduttrice a indagare su un delitto, questo libro
fa decisamente per voi.
Se non siete disposti a credere a queste cose, scusate,
ma che leggete a fare?” – Marco Malvaldi

Ariel è una ragazza italo-americana che ha girato mezzo mondo e ora vive nell’adorata Napoli. Lavora come traduttrice di romanzi rosa dai titoli immancabilmente profumati di agrumi e, dopo quattro anni di fidanzamento e due di convivenza, è appena stata lasciata da Andrea, l’uomo perfetto, ispettore di polizia e compagno dolce e premuroso. In lei si aggrovigliano sconforto, delusione, rabbia, ma soprattutto la fastidiosa sensazione di vivere in una di quelle storie melense e scontate che le consentono di pagare l’affitto. È necessaria una svolta, qualcosa di tanto imprevisto quanto atteso. E così, facendosi coraggio, Ariel si mette alla ricerca di un luogo dove ricominciare da zero. Presto si imbatte nel coloratissimo e disordinato appartamento di via Atri, dove vivono altri tre ragazzi: Malù, sagace archeologa con una passione per i romanzi gialli, Samuel, rappresentante di articoli per gelaterie di origini sardo-nigeriane, e Kobe, talentuoso quanto sgrammaticato pianista giapponese. Un terzetto strambo e caotico cui si aggiunge la presenza fissa di Mycroft, uno stupendo gatto nero dagli occhi verdi che, coi suoi eloquenti miagolii, non ha bisogno della parola per farsi capire alla perfezione. Ariel si sente subito a casa, e tra una chiacchiera in cucina, un concerto e una passeggiata in una Napoli infuocata di sole, le cose per lei riprendono a girare per il verso giusto, al punto che dimenticare Andrea sembra quasi possibile. Ma proprio allora un evento tragico che si consuma molto vicino ai coinquilini rimetterà tutto in gioco e sconvolgerà il microclima di via Atri. Un suicidio vagamente sospetto o un vero e proprio delitto della camera chiusa? Le “celluline grigie” di Malù non potranno che essere stuzzicate da questa sfida e l’archeologa-detective coinvolgerà tutto il gruppo nelle indagini, cui parteciperà anche Mycroft dando sfoggio della sua sottile, felina intelligenza.

Recensione: Sacré Bleu di Christopher Moore

Sacré bleu

Christopher Moore

Il dipinto che fa da sfondo è opera di Paola Siano (www.paolasiano.com)

Lo spirito della Parigi fin de siécle e dell’Impressionismo in una movimentata storia di intrighi, passione, arte, misteri, condita di pane croccante, ragazze cancan e assenzio. Ambientata a Parigi nel 1880, ne è protagonista Lucien, ultimogenito di una famiglia di fornai di Montmartre, il cui padre era amico, sodale e protettore di poveri artisti come Renoir, Monet, Pissarro e Cézanne. Anche Lucien dipinge e la sua musa è la bella Juliette dagli occhi color del cielo, che un giorno, di punto in bianco, sparisce nel nulla. Due anni dopo, ritrovato per caso l’amore della sua vita, Lucien scopre insieme all’amico Henri Toulouse-Lautrec il misterioso legame tra Juliette e il Colorista, uno strambo commerciante e fabbricante di pigmenti, unico a conoscere la ricetta di un misterioso blu oltremare – il Sacré Bleu – dalle qualità eccezionali. Da quel momento, il fornaio e il pittore resteranno travolti da una valanga di guai e faranno involontariamente luce su una lunga serie di risvolti inediti del mondo della pittura, tra i quali il finto suicidio di un certo Vincent van Gogh…

Sacré Bleu è un libro umoristico e misterioso dalla scrittura pungente e fluida.

Conoscevo già l’autore per il libro “Il Vangelo secondo Biff”, il quale devo assolutamente riprendere perchè, per questione di tempo, lo abbandonai.

L’ambientazione è affascinante e intrigante, ci troviamo nella Parigi della fine dell’800 in cui il protagonista Lucien, il quale desidera diventare un pittore e vivere della sua passione, è circondato dagli artisti dell’epoca come Pissaro, Monet e tanti altri.

Lucien è una persona molto debole, dall’animo sensibile e completamente preso dalla sua passione e soprattutto da Juliette, la sua musa che gli causerà problemi non indifferenti. Impeccabile e divertente la caratterizzazione di Henri Toulouse-Lautrec che rappresenta perfettamente le abitudini e le “stravaganze” della Parigi dell’epoca.

«Ti ricordi della vecchia Juliette?» disse Lucien.
«La vecchia Juliette che ti ha rovinato la vita e ha fatto di te un povero disgraziato?».
«Proprio lei» disse Lucien.
«Certo che me la ricordo». Henri si alzò il cappello senza mollare il bicchierino, e in quella posa si sentiva un vero stupido. «Enchanté, Mademoiselle».

Altri personaggi che ho apprezzato sono Régine, la sorella di Lucien, una donna forte che porta sulle spalle una grande colpa e suo marito Gilles, che è il tipico uomo rozzo e zuccone che però risulta tenero per l’amore che prova per la sua donna.

La storia di Moore si sviluppa con un buon ritmo, dando la giusta consistenza ai personaggi permettendo al lettore di conoscere la loro storia.

Sacré Bleu è uno di quei libri in cui man mano che si va avanti nella lettura i tasselli si uniscono, realizzando che tutti i personaggi, bene o male, hanno una relazione tra loro.

Le storie si intrecciano in modo avvincente e misterioso creando dei risvolti inaspettati per non parlare del finale! La conclusione della storia mi ha stupita perché da racconto che ha tutte le caratteristiche di essere un giallo/storico, ecco che arriva anche la chiave fantastica che spiazza il lettore. 

AFFILIAZIONE AMAZON!
Cliccando su uno dei link qui sotto e acquistando qualcosa, riceverò da Amazon un piccolo buono per acquistare nuovi libri in modo da aumentare i contenuti sul canale e sul blog! Grazie a chi lo farà ♥
https://www.amazon.it/?tag=cricchem-21

Concorso Letterario: Tre strade gialle

unnamed

Concorso Letterario

Tre strade gialle

Libera il tuo lato thriller

Quante volte  ci siamo divertiti  immaginando i  protagonisti di un racconto thriller ambientato in una megalopoli come quella newyorkese o magari in un piccolo paesino di provincia? Quante storie intriganti ci capita di leggere e quante volte abbiamo pensato di scriverne una?
Ti piace la scrittura creativa? Il thriller è il tuo genere letterario preferito?   Il nostro concorso fa al caso tuo!
Partecipa con il tuo manoscritto. Scrivi senza limitare la tua fantasia, ma non superare le 9.000 battute.
I primi tre classificati saranno premiati da Renato Esposito, autore de “La guerra dei topi e delle rane”, e vinceranno la pubblicazione del proprio racconto in formato cartaceo e digitale nella collana “Tre strade gialle” con la casa editrice Omnia One Group Editore, e targa di merito.

Scadenza 30 Novembre!

Seguite il link sottostante per leggere il regolamento completo

http://www.omniaonegroupeditore.it/tre-strade- gialle-premio- letterario-2016/

Omnia One Group Editore: uscite settembre 2016

Collaborazioni

Con questo post inauguro la collaborazione stretta con la Omnia One Group Editore. Ecco le ultime uscite 🙂

Omnia One Group Editore

 El Negroblanco Autore: Luca Amato - Stefania Siano officialTitolo: El Negroblanco
Autore: Luca Amato
Genere: Romanzo Rosa
Link acquisto: Amazon

Sinossi: “Preferisco vincere una volta e perdere un’altra piuttosto che non combattere affatto… preferisco avere un’esperienza positiva e una negativa, piuttosto che non vivere.”

 

 

 

divisore

Allison Carter-Il caso Bright Autore: Claudia Crocioni- Stefania Siano officialTitolo: Allison Carter-Il caso Bright
Autore: Claudia Crocioni
Genere:Giallo/Thriller
Link acquisto:  Amazon (ebook in promozione a 0,99€ fino al giorno 8 ottobre)

Sinossi: La monotona quotidianità della cittadina di Bluehill viene spezzata dal rapimento di tre giovani donne, e con essa anche quella di Allison Carter, detective del dipartimento di polizia cittadina. Sarà infatti costretta a buttarsi a capofitto in un’indagine surreale dove niente fila e i conti sembrano non tornare mai. Quando gli indizi e i testimoni la spingono a credere che il colpevole abbia a che fare con il Naticode, il malfamato nightclub sulla strada statale poco fuori città, Allison dovrà anche far fronte ai suoi fantasmi personali e sconvolgere di nuovo la sua vita privata.

divisore

Nessuno è perfetto Autore: Daniela JannuzziTitolo: Nessuno è perfetto
Autore: Daniela Jannuzzi
Genere: Fantasy
Link acquisto: Amazon

Sinossi: Trish, una giovane barista di venticinque anni, si divide tra casa e lavoro in una frenetica New York. Per caso, scopre che il suo vicino di casa ha la piacevole abitudine di spogliarsi davanti alla finestra. Un po’ per curiosità e un po’ per gioco, Trish comincia a spiarlo. Ma notte dopo notte, il gioco si trasforma in qualcosa di più pericoloso. Cosa nasconde il misterioso dirimpettaio? In un crescendo d’angoscia, Trish si troverà a fare i conti con qualcosa di imprevedibile. Cosa faresti se il tuo vicino di casa fosse un vampiro, e tu fossi la sua vittima potenziale?

Vincitori Giveaway!

Ecco finalmente il post che rivela i vincitori del super Giveaway.
Ringrazio di nuovo gli autori che hanno messo in palio le loro opere e tutti voi che avete partecipato 🙂

Bando alle ciance e passiamo ai fatti. 

Copertina Dov'è Alice    2     3   4   5

Pacchetto n. 1 “Vola con la fantasia” con in palio i seguenti ebooks:

Dov’è Alice? – S. Siano (formato pdf/epub)
Armonia di Pietragrigia Vol.3 “L’Esercito degli Spietati” – A. E. Moranelli (formato epub)
Trilogia il Dono vol.1 “Il Male nell’Anima” – C. Melandri  (formato pdf)
Alethè – F. Caglioni (formato epub/pdf)
Rinascita di una dea – A. Ballarin (formato epub/mobi e pdf)

Il vincitore è: SIMONA BUSTO


 

11     12    13    14

 

Pacchetto n. 2 “Mistero” con in palio i seguenti ebooks:

Le anime bianche Annarita – A. Tranfici (formato pdf)
Phoenix. Operazione Parrot – F. Rossini (formato pdf /epub)
I figli dell’ombra – C. Green (formato epub/pdf)
Giochi di Ombre – G. Evangelista (formato epub/mobi/pdf)

Il vincitore è: ISABELLA MANTOVANI


 

6    7    8    9    10

Pacchetto n. 3 “Batticuore”

Lettere fra l’erba – C. Cerri (formato epub/pdf)
Poison  –  D. Ruggero (formato pdf)
Cuori di carta – AA. VV. (formato epub)
Dentro la mia anima – O. Trentinaglia (formato pdf)
Un cuore a metà  – S. Maira (formato pdf)

Il vincitore è: FRANCESCA DESIDERIO

 

Verrete contattati dagli autori per email 🙂